Una fotocamera “ibrida” su questo nuovo brevetto Oppo

Le abbiamo viste tutte ormai: fotocamere invisibili, meccanismi a scorrimento, sensori pop-up, notch ampissimi che sono diventati minuscoli nel tempo e fori. Insomma, la tecnologia non si ferma mai e con essa neanche i brand che cercano soluzioni ottimali per mettere le fotocamere sui propri dispositivi. Oppo ne sa qualcosa: con la serie Oppo Reno ha inaugurato un meccanismo per il sensore frontale che, oltre ad essere utile per avere più display, è anche stra bello: parliamo della pinna di squalo su Oppo Reno 2. Ora sembra che Oppo abbia in mente di proporre una fotocamera diversa per un futuro dispositivo, diremo ibrida.

Una fotocamera che non è incassata in un notch, né posizionata ad un angolo, tantomeno a scomparsa: Oppo che hai in mente?

Il brevetto che andiamo a mostrarvi è un modello che, da quanto scritto sui documenti ufficiali, è stato depositato presso il CNIPA (“China National Intellectual Property Administration“) a marzo dello scorso anno e solamente la scorsa settimana è stato approvato. Più che il design dello smartphone tutto, stupisca l’escamotage di Oppo nel presentare il sensore fotografico frontale.

oppo fotocamera ibrida

Come vediamo chiaramente dall’immagine qui sopra, il brand avrebbe deciso di inserire il sensore in un punto alquanto insolito, per questo abbiamo soprannominato quella di Oppo una fotocamera ibrida. Notate come il foro non sia né sullo schermo (come la moda del momento vuole), né tantomeno all’interno di un notch “pieno”. Sta precisamente sulla cornice superiore, a metà tra la scocca e il pannello frontale.

Il motivo per cui l’azienda avrebbe optato per una scelta simile è ingota, ma forse è dovuto a motivi di spazio: metterlo così aumenta la superficie utilizzabile del display. Questa però non è l’unica cosa ce stupisce del device che vediamo. Nella foto appena sotto notiamo anche il comparto posteriore del dispositivo, formato da ben quattro fotocamere.

oppo fotocamera ibrida

Riprendendo quella che è la linea della serie Oppo Reno, anche questa (per fortuna) presenta i sensori posteriori a filo. In questo modo, quando andremo a poggiare lo smartphone sul dorso, i vetrini delle fotocamere non avranno problemi. Il tutto è aiutato da una pallina (in panultima posizione partendo dall’alto) che aiuterà ad alzare di pochi millimetri l’apparecchio. Per il resto non vediamo l’ombra del foro per jack audio da 3.5 mm o altri fori, se non quello per il cavo di ricarica type-C. Presenti ovviamente il bilanciere del volume a sinistra e il tasto di accensione a destra.

Non sappiamo se e quando questo dispositivo uscirà, ma senza dubbio saprà stuzzicare tutti gli utenti che vogliono provare qualcosa di nuovo.

Fonte

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami