Oppo Find X2 Pro rompe il record AnTuTu: è lo smartphone più potente di sempre

Il mese di marzo è importante sia per Realme che per Oppo. Se abbiamo visto come Realme X2 Pro sia diventato il terzo top di gamma migliore secondo AnTuTU, oggi vediamo come Oppo Find X2 sia il primo. La corsa al primato sulla classifica AnTuTu, che esce ogni mese e analizza gli smartphones più potenti (oltre che ai migliori come rapporto qualità-prezzo), vede primeggiare l’ultimo gioiello del brand con un punteggio da capogiro. Fino a poco fa il Nubia Red Magic 5G e il Black Shark 3 Pro avevano raggiunto la vetta rispettivamente con 612.651 e 633.724 punti ma Oppo Find X2 Pro li ha superati entrambi.

Punteggio da capogiro per Oppo Find X2 Pro: AnTuTu lo incorona lo smartphone più potente di sempre…per ora

Tramite un post sul social cinese Weibo, l’azienda ci fa sapere che il dispositivo in questione è diventato il re dei benchmark. Ovviamente ci tiene a sottolineare che non è il primo solo in questo campo: ricorda molto sobriamente che anche DxOMark lo ha incoronato miglior cameraphone, parimerito con Xiaomi Mi 10 Pro. Noi però sottolineiamo quanto detto soli due giorni fa: il numero di fotocamere e i pixel non fanno la qualità.

oppo find x2 antutu

Nel terzo riquadro a partire dall’alto, dopo il Display A+

e il fregio DxOMark, vediamo come Find X2 Pro abbia raggiunto i 637.099 punti sulla piattaforma benchmark AnTuTu, piazzandosi in prima posizione e affermandosi lo smartphone più potente del mondo (per ora). C’è da dire però che sono solo 3.000 i punti che lo separano dal secondo nella chart, quindi un semplice aggiornamento di sistema potrebbe ribaltare la situazione in qualunque momento. A prescindere dal punteggio però è importantissimo notare che mentre il secondo e il terzo smartphone siano dispositivi da gaming, l’Oppo non lo è ma comunque sta in alto.

oppo find x2 antutu

Cosa ha fatto in modo che questo smartphone raggiungesse la vetta? Come sappiamo non è solo merito del processore Qualcomm Snapdragon 865, ma anche del resto della dotazione hardware. Infatti, ad accompagnare il chipset troviamo la memoria RAM da 12 GB di tipo LPDDR5 (sapevate che solo il modello global ne è dotato?) e lo storage interno di tipo UFS 3.0. Questi due componenti di ultima generazione permettono velocità di lettura e scrittura molto superiori alla generazione precedente, con un chiaro aumento delle prestazioni.

Ora è solo questione di giorni prima che un altro device scalzi l’Oppo dalla prima posizione. Ma siamo certi che sarà uno smartphone da gaming e non uno “standard”, se così possiamo chiamarlo.

Fonte

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments